Notizie ARI

Portale ufficiale dell'ARI - Associazione Radioamatori Italiani

  1. Al fine di tenere aggiornati i soci, in ossequio alla massima trasparenza, appare opportuno comunicare quanto segue in ordine allo stato attuale delle procedure in corso per le prossime elezioni degli organi associativi di vertice.

    A seguito della recente comunicazione da parte della nuova responsabile di “Postel “ (società di poste italiane che si dovrà occupare del disimpegno di parte delle operazioni referendarie), di proposte contrattuali standard, non contenenti la descrizione dettagliata delle varie fasi operative, è stato necessario procedere alla formulazione di richieste integrative. Inoltre, è stata avanzata dalla società contraente, in base alla “ nuova policy interna di Postel“ ( si riporta letteralmente quanto comunicato), una modifica sostanziale delle condizioni di pagamento.

    Pertanto, alla luce di queste nuove emergenze si è provveduto ad inoltrare dettagliate richieste specifiche (si riportano in sintesi le più significative: indirizzo della casella postale alla quale dovranno pervenire le schede votate; trasferimento delle schede in unica soluzione da Poste Italiane al centro di dematerializzazione di Postel; caratteristiche del barcode identificativo e sua apposizione; formato delle schede elettorali e stampa fronte retro delle stesse) al fine di assicurare il corretto svolgimento delle operazioni referendarie .
    I dati definitivi saranno comunicati non appena disponibili.

    IL SEGRETARIO GENERALE
    VINCENZO FAVATA IT9IZY
  2. In ossequio alla chiarezza
    di Vincenzo Favata, IT9IZY


    Non me ne vogliano il lettori se inizio questo mio scritto da un dato assai significativo - dal quale prendo le mosse senza desiderio di critica - e cioè dal fatto che, in questi giorni, si discute sempre meno di progetti concreti e sempre più di un fantomatico e presunto ritardo dell'invio delle schede elettorali per il prossimo referendum.

    Per sgombrare il campo da ogni dubbio è sufficiente precisare che l'attuale Consiglio Direttivo si è insediato il 1° aprile 2016 a seguito di regolari votazioni, svolte tra i soci aventi diritto e questo mandato scadrà il 31 marzo 2019.

    All'insediamento di questo CDN non risultavano approvati i bilanci dal 2012 e successivi, nonostante la predisposizione degli stessi e la presentazione all'assemblee per l'approvazione; oggi tutti i bilanci sono stati presentati dal CDN ed approvati; gli ultimi due (consuntivo 2017 e preventivo 2018) addirittura nei termini statutari, quest'ultima circostanza  non si verificava da anni.

    Possibilmente il CDN, alla data in cui leggerete questo articolo, avrà  approvato il bilancio  preventivo 2019 che è già stato stilato e predisposto.

     

  3. Cari Soci,
    come promesso anche per questo mese RadioRivista si presenta a Voi con una marcia in più: la versione digitale da sfogliare on-line nell’area rigorosamente riservata a Voi iscritti. Ma con una novità rilevante.  RadioRivista sarà online e quindi sfogliabile regolarmente per tutti gli iscritti, già a partire dal giorno 8 di ogni mese. Un'iniziativa che ho deciso di intraprendere per garantire un servizio di informazione regolare a tutti, dato che Poste Italiane continua, nonostante i nostri ripetuti reclami e le nostre anticipate chiusure in redazione, a consegnare la rivista in forte ritardo in numerose  zone del Paese. Mi auguro che questo ulteriore passo avanti venga apprezzato da tutti voi!

    Ricordo che RadioRivista online è resa possibile dalla preziosa collaborazione del nostro webmaster Massimiliano Laconca, IK8LOV, e che questa opportunità permette di sfogliare il magazine ufficiale dell’ARI con tutti i vostri devices. Ribadisco che questa innovazione, che rappresentava per me un impegno assunto con l’inizio del mio mandato, non significa e non significherà la sostituzione della rivista cartacea che costituisce comunque un patrimonio prezioso della nostra Associazione.

    73 a tutti!
    Gabriele, I2VGW


  4. In occasione della manifestazione a carattere internazionale “Matera Capitale Europea della Cultura 2019” la sezione ARI di Gravina in Puglia, BA (IQ7IC- sezione 70.06) ha conseguito il nominativo speciale IR7MT per la celebrazione di tale evento. Durante il periodo di svolgimento di questa importante manifestazione, l’intero team dei radioamatori organizzatori effettuerà collegamenti-radio con tale nominativo speciale.

    Nel periodo che va dall’1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019, la stazione Special Call IR7MT, opererà su tutte le bande radioamatoriali, nei modi SSB, CW, Digitale (RTTY e PSK). La stazione sarà attiva nei fine settimana e durante lo svolgimento di Contest HF.

    I collegamenti saranno confermati con QSL via Bureau o via diretta. La stazione che collegherà IR7MT potrà chiedere al manager attestato di avvenuto collegamento, che verrà recapitato via email.

    Fonte:www.qrz.com/db/IR7MT

  5. dal 1 Gennaio al 31 Dicembre 2019

    Clicca qui per il regolamento completo

  6. Disponibile, in area riservata alle Circolari alle Sezioni,
    le quote sociali 2019

  7. Per il Consiglio Direttivo

    IT9ZZB

    Lo Coco Saverio

    IN3EYI

    Faraglia Cristian

    IT9IZY

    Favata Vincenzo

    IZ4TOU

    Tabaroni Luigi

    I4CQO

    Comis Giacomo

    I1JQJ

    Pregliasco Mauro

    IK2UVR

    Anzini  Piero Luigi

    IX1RPJ

    Joyeusaz Roberto

    I0SSH

    Sartori Graziano

    IW2NPE

    Volpi Nicola

    I2VGW

    Villa Gabriele

    IK7JWX

    De Nisi Alfredo

    IK2RLS

    Amore Saverio

    I5JHW

    Bini Giovanni

    I6ONE

    Molinelli Sergio

    IS0AGY

    Melini Ampelio Jose

    Per il Collegio Sindacale

    IK1ZFO

    Tornusciolo Luigi

    IZ2AMW

    Reda Paolo

    IS0ISJ

    Sanna Giancarlo

    I5WBE

    Baldacci Enrico