Notizie ARI

Portale ufficiale dell'ARI - Associazione Radioamatori Italiani
  1. Le Associazioni Radioamatoriali,
    l'Unione Internazionale dei Radioamatori (IARU),
    il servizio QSL e le prospettive future
    di Vincenzo Favata, IT9IZY


    Lo scambio di cartoline (QSL) che confermano l'avvenuto collegamento è una pratica che ha origine dagli albori della radio; è iniziata quando i contatti su distanze significative erano relativamente rari e i rapporti di reciproco ascolto erano valutati come la " prova" di quanto avvenuto. In un momento successivo, quando i QSO fra gli emisferi sono diventati numerosi, le stanze di raccolta per le cartoline QSL, inviate in blocco da un Paese ad un altro, si sono rese necessarie anche perché gli indirizzi delle singole stazioni non erano facilmente disponibili e le spese postali intercontinentali erano notevoli, anche in considerazione dei numeri sempre crescenti delle spedizioni.

    La QSL "via Bureau" era come lo è oggi - nonostante le nuove tecnologie - l'opzione  "classica" disponibile a costi ragionevoli per tutti i radioamatori che si occupano di collegamenti a grande distanza (DX) e che desiderano ricevere la conferma cartacea del collegamento effettuato.

    Pur rivolgendosi ad una platea di lettori esperti, occorre prendere le mosse dal funzionamento della IARU al fine di avere una visione complessiva del traffico mondiale delle QSL e meglio comprendere l'evoluzione delle esigenze dei radioamatori e dell'ARI, unica associazione italiana facente parte della IARU (la cui organizzazione mondiale è suddivisa in tre grandi macroregioni).

    Il Consiglio di Amministrazione IARU coordina la rappresentanza e gli interessi dei radioamatori alle conferenze internazionali sulle telecomunicazioni, sotto la direzione del suo  Presidente; pianifica, in  buona sostanza, gli scopi di base dell'attività radioamatoriale; funge da coordinatore tra le organizzazioni regionali su tutte le questioni di reciproco interesse ed, a tal fine, formula le proposte da prendere in considerazione per promuovere gli obiettivi comuni, adotta risoluzioni e raccomandazioni.



  2. Ai Soci e..ai non Soci

    Cari amici,

    Emergenza sanitaria, ristrettezze forzate e tempo da trascorrere al meglio. Per resistere, con una carica costruttiva e propositiva, a questa surreale situazione che ci ha spiazzati, messi all'angolo.

    Viverlo al meglio dunque, questo tempo improvvisamente ritrovato. Progettando, lavorando, leggendo. Magari anche sfogliando la nostra RadioRivista per rimanere on air da buoni radioamatori, anche pagina dopo pagina. O per scoprire una nuova passione, il radiantismo, che possa un domani, quando saremo finalmente usciti da quest'incubo, conquistare nuovi seguaci e far loro vivere appieno quello che, proprio in circostanze come questa, dovrebbe essere il nostro esclusivo, particolarissimo ham spirit.

    Una premessa doverosa la mia perchè, grazie ad una decisione condivisa dall'intero Consiglio Direttivo Nazionale dell'ARI, ho il piacere di comunicarvi che, a partire da questo numero, offriamo a tutti, Soci e non Soci la possibilità di sfogliare la nostra RadioRivista senza usare alcuna credenziale che obblighi al login e attesti l'appartenenza alla nostra Associazione.

    E'un piccolo impegno di "servizio alla comunità" che in ARI siamo tutti orgogliosi di offrire. Un'iniziativa presa anche in considerazione delle oggettive difficoltà che le nostre Poste stanno incontrando e incontreranno per tutto il periodo di questa emergenza nel recapitare la corrispondenza e quindi anche il nostro periodico e che certamente si protrarrà fino ad emergenza realmente conclusa. Una rivista on line interamente e velocemente sfogliabile con ogni devices (un grazie al nostro webmaster IK8LOV per la sua preziosa collaborazione) che non significa e non significherà la sostituzione della rivista cartacea che costituisce comunque un patrimonio prezioso della nostra Associazione.

    Vi auguro buona lettura e invito chi non ci conosce ad entrare nel nostro magico mondo!

    Gabriele Villa, I2VGW


  3. Diploma 125° Anniversario dell’Invenzione della Radio

    Per leggere il regolamento completo cliccare QUI

    To read the rule complete click HERE

  4. Disponibile in area riservata ai Bilanci,
    il documento scaricabile in PDF


  5.  Radiocomunicazioni di emergenza:
    collegamento con la nave Vespucci dalla Prociv l'intervento di Borrelli


    Continuano anche in piena estate con il coordinamento dell'ARI (Associazione Radioamatori Italiani) le prove di sintonia per testare la funzionalità della rete di Radiocomunicazioni Alternative di Emergenza, da attivare prontamente ad esempio nel caso di calamità naturali, in attesa che con la fine dell'allarme sanitario si possa riprendere a svolgere l'esercitazione mensile utilizzando le sale radio presenti nelle varie Prefetture.

    Con la regia del Responsabile Nazionale Giovanni Romeo, operativo come sempre dalla sede "capomaglia" di Varese, si è svolta la prova numero 436 della serie (si va avanti ormai senza interruzione da un quarantennio), presente per un intervento di saluto via radio, collegato dalla Sede Nazionale della Protezione Civile, anche il capo dipartimento Angelo Borrelli.


  6. Disponibile in area riservata ai verbali CDN,
    il Verbale della riunione C.D.N. del 16 giugno 2020


  7. Siamo felici di poter comunicare

    che tutti gli ordini saranno regolarmente evasi

    a partire dal 1 Giugno 2020.

    Vi informiamo che

    Alla luce delle normative di rispetto e distanziamento COVID-19

    NON sarà possibile recarsi in Ediradio fino a nuove disposizioni.

    Siamo certi che comprenderete!

    Buona Radio a tutti!

    Ediradio s.r.l.


  8. La nuova edizione 2020 della Directory del Diploma delle Isole Italiane, I.I.A. è disponibile sulla home page del Diploma del sito ARInonchè sulla sezione dello stesso in Inglese. Come al solito cliccate sull’icona a sinistra della pagina, proprio quella della copertina della Directory e partirà il download della stessa.

    Questa Directory è stata redatta durante il mese di Febbraio, quando già erano evidenti le prime conseguenze pratiche della pandemia Covid-19 che sta colpendo la nostra nazione e tutto il mondo intero.

    Oltre ad unirci al sentimento che l’ARI ha espresso nei confronti di tutte le vittime della pandemia, ci associamo anche alle raccomandazioni restrittive generali sottolineate dall’ARI stessa come conseguenze di quelle emesse a livello del Governo Italiano.

    Siamo tutti più che consci che la pandemia in corso impatterà pesantemente le attività radio in portatile e di conseguenza anche l’attività I.I.A., così come l’attività DX a livello globale.

    Le salute personale è ovviamente la priorità assoluta, per cui il vostro manager I.I.A. vi raccomanda anche lui “Stay Home”. Spero che i relativamente pochi radioamatori residenti sulle isole italiane minori possano esprimersi con attività frequenti dai loro domicili   in modo da tenere simbolicamente alto il livello di “segnale” dell’ I.I.A. anche in questo difficile 2020.

    Ringrazio anche quest’anno tutti coloro che in ARI hanno confermato la loro fiducia nel mio operato per l’I.I.A., a cominciare dal nuovo Presidente Vincenzo Favata IT9IZY e dal Segretario Generale Mauro Pregliasco I1JQJ, pilastro storico del programma I.I.A. Inoltre Gabriele Villa I2VGW Direttore di Radio Rivista con Stefania Sparaciari della stessa Redazione, oltre a Max Laconca IK8LOV, Webmaster ARI e PierLuigi Anzini IK2UVR, Award Manager ARI.

    Ringrazio poi tutti i Soci A.R.I. che nel Referendum Elettorale 2019 per il CND mi hanno premiato con la loro preferenza, dandomi l’opportunità di spendere ulteriori forze nelle attività dell’Associazione.  Farò il mio meglio per poter far fruttare la fiducia concessa.

     Saverio Amore, IK2RLS
    I.I.A. Award Manager