Notizie ARI

Portale ufficiale dell'ARI - Associazione Radioamatori Italiani
  1. L'impegno del CDN

    ed il riconosciuto prestigio dell'ARI

    di Vincenzo Favata, IT9IZY

    Quando leggerete questo editoriale l'assemblea ordinaria avente all'ordine del giorno l'approvazione dei bilanci preventivo 2018 e consuntivo 2017 apparterrà al passato; oggi posso soltanto non mancare - e la raccolgo al volo - l'occasione per congratularmi con il personale per il pieno raggiungimento dell'obiettivo, che era quello di predisporre tutti gli adempimenti assembleari nei termini statutari.

    Non voglio sottolineare la circostanza positiva del rispetto pedissequo dei termini statutari per enfatizzare i meriti dell'attuale CDN che ha lavorato, nonostante gli eventi imprevedibili ed infausti come l'improvvisa scomparsa del compianto Presidente, con notevole energia e  con costanza per il raggiungimento di quanto concordato.

     

  2. Nel nostro settore, dove le novità tecnlogiche ed operative si susseguono con estrema rapidità, siamo convinti che la riqualificazione professionale dei nostri soci e di tutti gli appassionati debba passare attraverso il trasferimento delle conoscenze e quindi dalla condivisione delle esperienze. Sulla scia di questa linea guida ci avviamo a presentare il primo "Ham Workshop", con la speranza che l'evento possa diventare un appuntamento fisso per gli appassionati delle Radiocomunicazioni. Per informazioni potrete contattare la segreteria(at)arilecce.it.

    Clicca qui per raggiungere la sala conferenza

    Icilio Carlino, IK7IMP
    Presidente Sezione ARI Lecce

  3. Venerdi 25 maggio, alle ore 15:00, verrà svolta una lezione fuori sede, presso il sito marconiano di Coltano.

    La lezione è aperta a tutti.

    Maggiori dettagli sono disponibili sulla bacheca del
    sito web della Scuola di Ingegneria dell'Università di Pisa

     

    Fonte:ARI Altopascio Montecarlo

  4. Per dono di Papa Francesco la Diocesi di Bergamo si prepara ad accogliere l’arrivo dell’urna con il corpo di San Giovanni XXIII Papa dal 24 Maggio al 10 Giugno 2018 a Sotto il Monte (BG), suo paese natale. Papa Roncalli torna a Bergamo nel 60mo Anniversario della sua elezione a Pontefice (avvenuta il 28 Ottobre 1958), nel 55mo Anniversario dell’Enciclica “Pacem in Terris” (11 Aprile 1963) e della sua morte (3 Giugno 1963). La diocesi di Bergamo ricorda poi il 50mo del nuovo Seminario Vescovile, intitolato proprio a Papa Giovanni e da lui voluto e sostenuto.

    In tale solenne occasione nella quale le spoglie di San Giovanni XXIII Papa saranno traslate nel suo paese natale le Sezioni ARI di Bergamo, Albino e Treviglio indicono un diploma commemorativo e un attivazione dei luoghi che hanno visto Papa Roncalli nascere e crescere a Sotto il Monte (BG).

     

    Per il regolamento completo clicca qui


    Fonte: ARI Albino

  5. Appuntamento di grande tradizione nello scenario europeo del Radiantismo cui l'ARI, nell'ambito delle celebrazioni dei primi 70 Anni di RadioRivista, non poteva ovviamente mancare. Sulle rive del Lago di Costanza e, con una anticipazione di data rispetto a quella solita di calendario, si terrà dal 1 al 3 Giugno la 43° Ham Radio Messe a Friedrichshafen. La fiera rappresenta da sempre il punto d'incontro di tutti gli appassionati del mondo di Radiantismo che, in questa location privilegiata, possono, oltre che acquistare le novità del mercato, riunirsi e scambiare informazioni ed esperienze e preparare le basi per nuove DXpedition.

    Una caratteristica speciale di questa Fiera è la combinazione di espositori commerciali, Associazioni Radioamatoriali di tutto il mondo e con il più grande mercato delle pulci in Europa con circa 280 espositori provenienti da 32 Paesi e Associazioni tra cui l’ARI. Vi aspettiamo allo Stand A1-560oltre che per offrirvi il più classico degli espressi italiani, anche e soprattutto per "costringervi" a festeggiare con noi RadioRivista e a scegliere tra una vasta gamma di libri ed oggettistica radioamatoriale personalizzata!

  6. Ci preoccupiamo di invitare tutti i Soci
    che avessero rinnovato la quota 2018
    pagandola con l'opzione Paypal
    a verificare il loro estratto conto per accertarsi
    che il loro pagamento non sia stato respinto
    causa un blocco del sistema
    che si è verificato durante il mese di Marzo.


  7. Come tutti saprete il nostro "magazine" compie quest'anno la sua settima decade di vita, e ci sembra doverosa una celebrazione con un Diploma ad hoc.
    Per l'occasione ci è stato già assegnato dal Ministero un call speciale, II2RR (che, peraltro ha subito esordito durante il CQ WPX Contest RTTY dello scorso Febbraio), al quale è abbinato lo Special ASC - H70RR, inoltre abbiamo chiesto la collaborazione delle Sezioni ARI, ancora una volta, perché riteniamo che le Sezioni sono il perno dell'Associazione e celebrare il 70° di RR solo con un nominativo speciale appare riduttivo.
    Ogni Sezione potrà operare compatibilmente con le proprie "forze" ovvero operatori, quando vorrà e come vorrà.

    Ma non è finita qui. Dato che un po' di sano agonismo non fa mai male abbiamo anche previsto una competizione con classifica a punti, il Challenge RR: nello stesso periodo di tempo, cioè da Aprile a Dicembre ogni collegamento con stazioni italiane di club, speciali, e delle isole minori, siano esse stazioni ARI oppure no, avrà un punteggio differente, ogni collegamento con la Stazione Speciale II2RR varrà 10 punti.

    Troverete tutti i dettagli nel numero di Radio Rivista di Aprile e in questa pagina sul nostro sito.


     
     
  8. La tenda rossaè il simbolo della tragedia occorsa al dirigibile Italia, che al comando del Generale Nobile il 25 Maggio 1928 alle ore 10,30 impattò sul pack del Polo Nord. Alcuni membri dell'equipaggio, sbalzati dalla cabina del dirigibile, si ritrovarono sul pack con alcune vettovaglie strumenti, tra cui una radio danneggiata. L'addetto radio del gruppo, Giuseppe Biagi, O.M. emerito dell’A.R.I., aggiustò la radio con la grafite di una matita e cominciò a chiedere soccorso trasmettendo il segnale in CW.

    Un frammento del messaggio di soccorso lanciato da Biagi (ITALI NOBILE FRANZ JOSEF SOS SOS SOS TERRA TENGO EH H) venne intercettato da Nocolaj Schmidt, radioamatore russo del villaggio Wosnessenie Wochma, nella provincia di Arcangelo: i naufraghi dell'Italia erano vivi e si dovevano intensificare le operazioni di soccorso.

    A ricordo del ruolo fondamentale della radio, nella tragica avventura della spedizione del dirigibile Italia al Polo Nord, viene attivato il nominativo speciale II1ITR per il 90° anniversario dal Team Tenda Rossa dal 25/05/18 al 25/06/18


    Per maggiori dettagli clicca sull'immagine

  9. RADIANTISMO A FuoriTg la storia di Fabio un radioamatore che gira il mondo in auto da solo senza farsi scoraggiare dalla sua disabilità e scandisce le tappe del suo viaggio inseguendo le onde della propria radio. Nell’epoca di internet wifi e 5g la radio resta ancora lo strumento di comunicazione più sicuro ed efficace. Lo testimoniano le cifre: 2 milioni i radioamatori nel mondo, oltre 35.000 in Italia. Un'opportunmità per riportare in primo piano il nostro impegno a Fuori Tg con il sociologo e radioamatore Marco Cuppoletti e con Roberto Giarola direttore dell’ufficio volontariato della Protezione Civile.

    L’interessante video a questo link

    Fonte: www.tg3rai.it